A cura di Lemani casa

L’azienda milanese MDF Italia, rilevata nel 2013 dalla holding della famiglia Cassina, storica protagonista del design italiano, progetta e produce mobili e complementi d’arredo in linea con i gusti della cultura contemporanea, anticipando le tendenze e rispondendo egregiamente alle moderne esigenze abitative. I prodotti coniugano l’eleganza essenziale e innovativa dello stile con la funzionalità performante propria dei laboratori della casa e trovano posto nei più svariati contesti, dall’hospitality al residenziale, dal contract agli uffici operativi delle grandi aziende. Linee semplici e volumi compatti, cura sartoriale di dettagli, cuciture, scelta e accostamento di tessuti, studio attento delle potenzialità dei materiali, tradizionali e non, conferiscono un’identità unicaalle creazioni: la filosofia aziendale si fa marchio riconoscibile avista.

Apprezzati i sistemi di divani e poltrone componibili e i meccanismi di ultima generazione che consentono una regolazione elettronica millimetrica di schienali e sedute;senza tempo il disegno morbido e avvolgente degli imbottiti Cosy, che conquistano per la capacità disuggerire un’idea di calore familiare (fig. 1); ispirata all’omonimo strumento musicale la collezione Arpa, il cui design nasconde un rigorosissimo esercizio di sintesi: la struttura ortogonale garantisce alle sedute stabilità, il rivestimento comfort, le corde una sensazione di delicata leggerezza(fig. 2).

Contenitori e librerie componibili e modulari, spartani o dotati di cassetti, elementi a colonna, vani e ante, raccontano il bisogno quasi maniacale di raggiungere quella semplicità formale e tecnica che riesce a trasmettere emozioni grazie anche all’alto livello di personalizzazione offerto al cliente. La linea Random, ad esempio, ha rivoluzionato il concetto di libreria, trasformandola in una vera e propria scultura di design (figg. 1 e 3). Nuove atmosfere per l’office con tavoli singoli, postazioni doppie e aggregabili e un’ampia gamma di schemi e accessori, tutti all’insegna della contemporaneità, sono garantite dal sistema Venti: le strutture esili, la curata contrapposizione di pieni e vuoti, le postazioni nomadi e altamente tecnologiche sono alla basedella selezioneper il XXVI Compasso d’oro 2020 (fig. 4).

Iconici i tavoli Rock, adatti ad aree living come a piccoli contesti lavorativi e oggi ripensati per l’outdoor attraverso l’impiego del cemento (fig. 5); deliziose le sedute Neil in corda intrecciata e tondino d’acciaio, con o senza braccioli (fig. 6); sorprendente il sistema di tavoli Tense in cinque altezze per cinque tipologie (fig. 7).

La grande bellezza in un’immagine: S Table, un suono per una forma; Sign Filo, quarantacinque metri di filo di acciaioin quattro differenti diametri, la cui lavorazione ricorda l’incanto dell’antica tecnica orafa della filigrana; Sign Matt, sinuosa ed ergonomica, adatta per indoor e outdoor, quindi versatile come quasi tutte le creazioni dell’azienda; Sag, sgabello o tavolino panciuto, poliedrico e funzionale (fig. 8).