Planet GrooveRubriche

Planet Groove

di Giuseppe Panella

 

Blue Öyster Cult/ Hard Rock Live Cleveland 2014 (Frontiers). Nuovo live album dei Blue Öyster Cult registrato il 17 ottobre 2014 all’Hard Rock Casino di Northfield, OH, contenente uno sguardo completo ed emozionante del repertorio della band statunitense. In quasi 2 ore di musica eseguono alcune delle canzoni più belle e amate della loro storia, Hard Rock Live Cleveland 2014, anticipato dal video di Harvester Of Eyes, sarà disponibile nei formati 2CD+DVD, Blu-Ray e triplo LP. Nel frattempo, come confermato dal cantante Eric Bloom, i BOC stanno lavorando al nuovo disco di inediti, che sarà pubblicato sempre nel corso del 2020.

 

Miles Davis/The Lost Quintet (Sleepy Night Records). In occasione del suo cinquantesimo anniversario vengono pubblicate le registrazioni di The Lost Quintet. Il concerto tenutosi il 9 novembre 1969 a Rotterdam, appena tre mesi dopo BitchesBrew, con l’intera band composta da Miles Davis, Wayne Shorter, Chick Corea, Dave Holland, Jack DeJohnette,  non fu pubblicato fino al marzo 1970 e seguì In A Silent Way, dando una svolta alla carriera di ognuno dei musicisti coinvolti e come alcuni direbbero «l’intero volto del jazz per sempre». L’esibizione di questo album è stata l’ultima di un tour europeo di dieci concerti che includeva due notti a Londra il primo e il secondo del mese.I cinquantotto minuti di musica dal vivo qui sono esattamente ciò che ci si potrebbe aspettare da questi cinque musicisti incredibilmente talentuosi e creativi con l’esecuzione di Chick Corea, che si distingue leggermente più degli altri.

 

   Drive-By Truckers/The Unraveling (ATO Records). A tre anni e mezzo da American Band i Drive-By Truckers pubblicano un nuovo lavoro che, ancor più del precedente, cerca di approfondire ulteriormente lo stato di confusione che regna in America. Ci sono due canzoni, Thoughts And Prayers e Babies In Cages, che sono attualissime. In un comunicato stampa, il co-leader Patterson Hood afferma: «Gli ultimi tre anni e mezzo sono stati tra i più tumultuosi che il nostro Paese abbia mai vissuto. Io ho sempre detto che tutti i nostri dischi sono politici, ma ho anche detto che la politica è personale. E The Unraveling è particolarmente personale».

 

Selena Gomez/Rare (Interscope). Terzo album di inediti di Selena Gomez. Rare contiene 11 nuovi brani tra i quali i singoli già pubblicati, Lose You to Love Me e Look At HerNow. La cantante ha dichiarato che la musica di questo lavoro «è la più onesta che abbia mai fatto e non vedo l’ora, con tutto il mio cuore, che possiate sentirla». Tra i brani inclusi spiccano CutYou Off e A Sweeter Place, insieme a Kid Cudi. Rare si potrà acquistare in diversi formati: CD standard, Box con foto customizzate e una versione deluxe. Ad oggi, Lose you to love me è al 4° posto della Top 40 delle radio americane e ha totalizzato 550 milioni di stream a livello globale. Il video che accompagna la canzone, girato dall’acclamata Sophie Muller, ha raggiunto 187 milioni di visualizzazioni su YouTube.

 

Marcus King/El Dorado (Fantasy).  Marcus King lascia al momento la sua band da parte e debutta da solista con El Dorado, prodotto da Dan Auerbach e registrato agli Easy Eye Sound di Nashville. Il disco, anticipato dal primo singolo, The Well, si preannuncia pieno di ospiti. L’album include 12 brani, tutti scritti da King insieme ad artisti come Pat McLaughlin, Paul Overstreet e Ronnie Bowman. In El Dorado il chitarrista viene supportato dal tastierista Bobby Wood, il batterista Gene Chrisman e il bassista DaveRoe. Il risultato di queste registrazioni confermano il suono di Marcus King, a cavallo fra Southern Rock che sfocia sovente in una sorta di jam. L’album sarà disponibile in Vinile, CD e versione deluxe.

 

Kesha/High Road (RCA). Quarto album in studio per Kesha prodotto dalla stessa artista insieme a Jeff Bhasker e Ryan Lewis. Anticipato dai singoli Raising Hell, con la partecipazione del rapper Big Freedia, My Own Dance e Resentment, con la collaborazione dei cantautori statunitensi Sturgill Simpson e Wrabel (quest’ultimo figura come ospite anche nel brano BFF, oltre che come co-autore nella maggior parte dei pezzi del disco), e soprattutto del fondatore e principale autore dei mitici Beach Boys, Brian Wilson. Così Kesha ha commentato la collaborazione: «Brian Wilson è uno dei miei eroi musicali, così quando mi ha detto che avrebbe collaborato con me ho vissuto uno dei momenti più belli della mia carriera. Poi ho chiamato Sturgill, che rispetto e ammiro tantissimo, e il mio carissimo amico Wrabel; e così ne è venuto fuori, più che un altro brano da inserire nell’album, un vero e proprio sogno».

 

Comment here

Traduci >>>