di Giulia Cosenza – sommelier  www.ilcalicediebe.com

Sardegna: a Luras, in provincia di Olbia-Tempio, patria di dolmen e olivastri millenari, ha trovato casa l’illustre nebbiolo, che qui preferiscono chiamare nebiolo per distinguerlo da quello delle Langhe e per renderlo più identitario. Secondo le testimonianze storiche fu il generale La Marmora a portarlo con sé dal Piemonte e a scegliere queste colline per la sua coltivazione; oggi è proprio uno dei fiori all’occhiello della Gallura, assieme al più famoso vermentino.

Tenuta Muscazega si trova tra Luras, Nuchis e Tempio Pausania, circondata da verde incontaminato e da ruscelli fiabeschi; quaranta ettari di terreno che guardano verso le pendici dei colli del Monte Limbara, i cui colori si mescolano ai grigi delle massicce rocce granitiche formando un quadro d’autore.

Muscazega in sardo vuol dire “moscacieca”: la tenuta ricalca un caratteristico stazzu ottocentesco, il tipico insediamento rurale gallurese. Una simbiosi perfetta fra uomo e ambiente che si riflette nei vini dell’azienda e nello spirito della sua proprietaria.

Laura Carmina è un’artista che ha deciso di dedicarsi alla viticoltura dal 2006; i suoi vini sono frutto di passione ma soprattutto di cura e amore verso le vigne: si chiamano Nughes, Disizu e Lunas e riportano in etichetta proprio tre dei suoi bellissimi dipinti.

Nughes è un Vermentino di Gallura Superiore DOCG che prende il nome dal ponticello di epoca romana situato a poca distanza dall’azienda: giallo paglierino dalle note spiccate di gelsomino, pesca, agrumi, erbe aromatiche e dal gusto fresco e sapido con ritorni floreali, piacevolissimo ed equilibrato.

Disizu, ovvero “desiderio” è invece sinonimo di nebbiolo di Luras in purezza: un Colli del Limbara IGT che affina in vasche d’acciaio dove sosta per almeno un anno e altri 3 mesi in bottiglia prima della commercializzazione. I profumi intensi nascosti dal suo rosso rubino richiamano la frutta matura, le erbe mediterranee, le spezie e il suo caratteristico tannino non è invadente, ma avvolgente.

Infine il Lunas concede al nebbiolo l’affinamento e l’evoluzione delle sue peculiarità in piccole botti di rovere francese per oltre un anno: ne deriva un vino rosso dalle sfumature granata, dai profumi di frutta confetturata, speziati e tostati di tabacco, pepe, caffè, liquirizia; in bocca, la sua tannicità è ancora evidente ma resa ancor più affascinante, come è solito dei vini destinati alla longevità.

Azienda Vitivinicola Tenuta Muscazega di Laura Carmina

Loc. Muscazega – 07025 Luras (OT)